Image-empty-state.png

Ludwig von Mises

Dedito alla difesa del classical liberalism della scuola austriaca e ai valori libertari, fu durissimo critico del socialismo, von Mises confuta a partire dal principio secondo cui il comuniso renderebbe impossibile ogni calcolo economico razionale. Infatti, secondo Mises, sono i prezzi che guidano le scelte razionali degli individui, ma in una società socialista senza proprietà privata e scambio non ci possono essere prezzi.
Secondo Mises l'economia politica non è una scienza basata sul modello empirista delle scienze naturali, ma una scienza basata sull'analisi apriori di concetti autoevidenti, con un metodo analogo a quello della geometria o della matematica.